Programma
  • Mercoledì 6 Novembre 2019
  • 10:00 - 14:00
  • Memo
  • Sala Neri 2 Hall Sud

A cura di: Comitato Tecnico Scientifico Ecomondo e ISPRA

CONFERENCE ON POLICIES & REGULATIONS

Il nuovo pacchetto di rifiuti dell'UE, che modifica in modo significativo il precedente quadro legislativo, è fortemente basato sui principi dell'economia circolare e introduce strumenti per sostenere la transizione verso questo modello. Gli Stati membri dovranno adottare le disposizioni legislative, regolamentari e amministrative necessarie per conformarsi alle nuove direttive entro il 5 luglio 2020. Numerosi gruppi di lavoro, coordinati dal ministero dell'Ambiente, della terra e del mare, stanno preparando i testi di recepimento. Nel dicembre 2015, la Commissione ha adottato un piano d'azione per l'economia circolare per dare nuovo impulso all'occupazione, alla crescita e agli investimenti e sviluppare un'economia a emissioni zero, efficiente sotto il profilo delle risorse e competitiva. Le 54 azioni indicate dal Piano d'azione sono state completate o sono in corso di attuazione. In questo contesto, le azioni riguardanti i sottoprodotti e i materiali che cessano di essere rifiuti hanno un ruolo fondamentale. La Conferenza ha lo scopo di effettuare una valutazione preliminare delle principali azioni intraprese per attuare il pacchetto legislativo dell'UE, attraverso il coinvolgimento delle Pubbliche Amministrazioni, del Sistema Nazionale a rete di protezione ambientale (SNPA), degli operatori del settore, degli esperti e delle associazioni ambientaliste.

Presidenti di sessione
On.  Stefano Vignaroli, Presidente della Commissione Parlamentare d’inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e sugli illeciti ambientali ad esse correlati
Rosanna Laraia, Comitato Tecnico Scientifico di Ecomondo

Programma

10.00 Introduzione dei Presidenti 
Il pacchetto rifiuti e la transizione verso l’economia circolare

10.30 MATTM - DG RIN
I gruppi di lavoro e lo stato dell’arte della regolamentazione nazionale sull’end of waste

11.00 Valeria Frittelloni, ISPRA
Il ruolo dell’ISPRA nell’ambito della regolamentazione sull’end of waste

11.15 Paola Ficco, Rivista Rifiuti
Le recenti sentenze sull’end of waste

11.30 Loredana Musmeci
I criteri end of waste nel settore della lana

11.45 Francesco Mundo, ISPRA
I fertilizzanti organici nell’economia circolare

12.00 Carlo Emanuele Pepe, Direttore Generale ARPAL
Il ruolo del SNPA nella transizione verso l’economia circolare

12.15 FISE UNICIRCULAR
L’importanza di una chiara regolamentazione sui criteri end of waste per il mercato dei materiali riciclati

12.30 UTILITALIA
Il contributo delle utilities nella transizione verso l’economia circolare

12.45 FISE ASSOAMBIENTE
Il punto di vista delle imprese

13.00 ENI
Le iniziative dell’ENI in material di economia circolare

13.15 on. Chiara Braga, Commissione Parlamentare d’inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e sugli illeciti ambientali ad esse correlati

Conclusioni 

13.30 Alessandro Bratti, Direttore Generale dell’ISPRA
13.45 On. Salvatore Micillo - Sottosegretario del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare