Ecomondo 2022
  • Martedì 8 Novembre 2022
  • 14:00 - 17:30
  • Memo
  • Sala Reclaim Expo Pad. C1
  • italiano
  • inglese

RICONOSCIUTI 3 CREDITI FORMATIVI PROFESSIONALI PER L'ORDINE DEGLI INGEGNERI

A cura di: Comitato Tecnico Scientifico Ecomondo & ISPRA, GNRAC, Legambiente, Waterfrontlab

I finanziamenti del PNRR per la rigenerazione delle aree urbane e dei porti rappresentano una straordinaria opportunità di riqualificazione e riassetto delle aree costiere in chiave di sostenibilità, resilienza e adattamento agli effetti dei cambiamenti climatici quali innalzamento del livello del mare, erosione costiera e inondazioni marine. La riqualificazione delle aree urbane costiere, dei waterfront, del patrimonio immobiliare e delle infrastrutture, la tutela, valorizzazione e riqualificazione del patrimonio naturale, possono concorrere alla rigenerazione complessiva e messa in sicurezza dei sistemi costieri attraverso progetti integrati, “multi-obiettivo”, che puntino alla riduzione della vulnerabilità e dell’esposizione ai rischi costieri, e a garantire insieme lo sviluppo sostenibile, il rilancio turistico, la qualità e la sicurezza dell’abitare nei territori costieri, sia dal punto di vista sociale sia ambientale. Per avviare progetti virtuosi in tal senso occorre che si creino sinergie fra amministratori, enti gestori, operatori economici e stakeholder dei diversi ambiti di interesse. La conferenza intende portare all’attenzione del pubblico questa esigenza e mostrare quelle esperienze più significative nel panorama nazionale e internazionale, già realizzate o in corso, ed essere il primo di una serie di appuntamenti sul tema come opportunità di incontro e scambio fra amministratori e operatori di settore per favorire il trasferimento di migliori pratiche e l’avvio di possibili nuove progettualità.

Session Chairs

Roberto Montanari, Regione Emilia-Romagna
Enzo Pranzini, Università di Firenze, GNRAC
Michele Manigrasso, Università G. d'Annunzio di Chieti-Pescara, Legambiente

Programma

14.00 Saluti iniziali
Irene Priolo, Vicepresidente e Assessore alla transizione ecologica e contrasto al cambiamento climatico, ambiente, difesa del suolo e della costa, protezione civile della Regione Emilia-Romagna

14.15 Sessione 1 - AREE COSTIERE, RIGENERAZIONE E ADATTAMENTO AI CAMBIAMENTI CLIMATICI

L'iniziativa Europea "Knowledge Hub on Sea Level Rise" e gli impatti sulla costa
Nadia Pinardi, Università di Bologna, Co-chair KH-SLR

Città costiere e cambiamenti climatici: i casi pilota della costa nord di Matanzas (Cuba)
Juan Alfredo Cabrera Hernández, Observatorio COSTATENAS Universidad de Matanzas, Cuba

Pianificazione e adattamento costiero nello Stato del Rhode Island
Grover Fugate, Coastal Resources Management Council del Rhode Island

Il Programma sperimentale del MiTE sull’adattamento ai cambiamenti climatici in ambito urbano: i progetti dei comuni costieri
Francesca Giordano, ISPRA

Erosioni bifronte e rigenerazione ambientale controllata
Michele Manigrasso, Osservatorio Paesaggi Costieri Italiani di Legambiente

Riqualificazione dei lungomari e adattamento all’innalzamento del livello marino: l’esperienza di Rimini
Anna Montini, Assessore alla Transizione Ecologica e Blue Economy del Comune di Rimini

15.45 Sessione 2 - RIGENERAZIONE PORTUALE, TRANSIZIONE ENERGETICA E SVILUPPO DELLE AREE PORTUALI

Crisi energetica e ruolo dei sistemi portuali: proposte per una politica sostenibile
Pasqualino Monti, Presidente Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale

Prospettive economiche ed urbane del Porto di Genova
Marco Sanguineri, Direttore Pianificazione e Sviluppo, Autorità Portuale del Mar Ligure Occidentale; Beatrice Moretti, Architetto, PhD, Dipartimento di Architettura e Design, Università di Genova

Green Ports: il futuro del Porto di Ravenna tra efficienza, intermodalità e sostenibilità
Daniele Rossi, Presidente Autorità di Sistema Portuale del mare Adriatico centro settentrionale

Il deposito di GNL del Porto di Ravenna, un contributo concreto alla transizione energetica
Alessandro Gentile, Amministratore Delegato Depositi Italiani GNL, Gruppo PIR

Per uno sviluppo sostenibile dei porti minori: il medio Adriatico come caso-studio
Gerardo Doti, Professore associato di Storia dell'Architettura, Scuola di Ateneo di Architettura e Design di Camerino

Una tecnologia per la gestione sostenibile dei sedimenti in ambito portuale
Cesare Saccani, Professore ordinario di Impianti Industriali Meccanici, Dipartimento di Ingegneria Industriale, Università di Bologna

I piccoli porti come driver di sviluppo socioeconomico delle aree costiere: il progetto IT-HR FRAMESPORT
Pierpaolo Campostrini, Direttore CORILA

La Mission Europea "Restore our Ocean, Seas and Waters" al 2030
Sigi Gruber, Active Senior, Commissione Europea, Direzione Generale Ricerca&Innovazione