• Martedì 3 Novembre 2020
  • 10:00 - 17:30
  • Memo
  • Piattaforma Digitale Ecomondo Key Energy
  • italiano

A cura di: Comitato Tecnico Scientifico Ecomondo e MATTM, TNEC, ISPRA, GNRAC    

CALL FOR PAPERS     

La risorsa sedimenti sta assumendo sempre più una rilevanza strategica per la difesa delle coste dall’erosione e dagli effetti del cambiamento climatico, così come per l'adattamento ai vincoli collegati all’emergenza covidi-19 nelle modalità di fruizione delle spiagge. Secondo i recenti rapporti di IPCC, INGV ed ENEA, in particolare nel bacino del Mediterraneo, l’innalzamento del livello marino e l’erosione delle coste metterà a rischio nei prossimi decenni vaste aree, città e infrastrutture costiere, e ridurrà, così come i vincoli legati al contenimento della pandemia covidi-19 riducono di fatto la "superficie utile della spiaggia", le potenzialità di sviluppo di attività economiche, determinanti come volano per la Crescita Blu dei territori costieri. La gestione delle risorse di sedimenti in questo contesto necessita di una visione ampia ed integrata che, in una logica di circolarità e sostenibilità, deve tendere a garantire l’ottimizzazione, l’uso e il riuso, di sedimenti dalle fonti più diverse ai fini di mantenere o aumentare superfici di spiaggia adeguate alla loro funzione produttiva e di protezione dei territori più esposti all’ingressione marina (con riferimento alle raccomandazioni “Eurosion”, alla strategia e misure del Piano di Azione della “Carta di Bologna“, alle indicazioni e buone pratiche delle “Linee Guida nazionali sull’erosione costiera” TNEC, agli obiettivi Agenda 2030 ONU). In questo contesto, la Conferenza intende fare il punto su recenti esperienze, buone pratiche e nuove soluzioni tecnologiche per la gestione dei sedimenti in ambito costiero, portuale e fluviale, sull’applicazione del DM 173/2016 a un anno dall’attivazione dell’Osservatorio Esperto, contribuendo ad allargare lo sguardo anche sulle opere idrauliche e sugli invasi lungo i corsi d’acqua, in relazione alle necessità di gestione dei sedimenti, nell’ambito del quadro normativo attuale e delle revisioni in fase di discussione sul Dlgs 152/2006.    

Programma

10.00 Saluti istituzionali
On. Roberto Morassut, Sottosegretario di Stato all’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare
Irene Priolo, Assessore all’Ambiente Difesa del Suolo e della Costa, Protezione Civile, Regione Emilia-Romagna

Introduzione dei Moderatori di  Sessione

Sessione 1 – Conoscenza, strumenti e normative per la gestione e movimentazione di sedimenti ai fini del ripascimento costiero

10.10-11.30 Moderatore: Roberto Montanari - TNEC, Regione Emilia-Romagna

Stato delle Conoscenze sulle diverse risorse di sedimenti per la gestione e lo sviluppo sostenibile dei litorali. Aggiornamenti Annex 3 Linee Guida TNEC
Paolo Lupino - ex TNEC, Associazione Beachmed

La Blue Economy in Italia: il legame tra imprenditorialità e coste
Marco Pini - Unioncamere

Monitoraggio e rilievo costiero - L'analisi dei requisiti dell'utente per i servizi operativi costieri Copernicus Nazionali all'interno dell’iniziativa MED7
Andrea Taramelli - ISPRA e IUSS Pavia

Stato di avanzamento dell’applicazione del DM 173/2016 in ambito costiero e portuale
Carlo Albertazzi, Regione Emilia-Romagna, rappresentante delle Regioni presso l’Osservatorio DM173

Valutazioni ambientali integrate e strategiche connesse agli interventi di difesa costiera
Stefano Bataloni​, Massimo Gabellini - ISPRA, coordinamento tecnico TNEC

Effetti delle opere di difesa sulla connettività ecologica: impatti e soluzioni
Luisa Nicoletti, ISPRA

Domande/risposte (15-20 minuti) Spazio interazione con il pubblico

Sessione 2 - Risorsa, problema, opportunità: gestione dei sedimenti in ambito costiero e portuale

11.50 - 13.10 – Moderatore: Enzo Pranzini – GNRAC, Università di Firenze

Sistemi informativi e gestionali degli accumuli costieri ai fini del ripascimento: ricognizione sui sistemi adottati dalle Regioni
Luigi E. Cipriani - TNEC, Regione Toscana

Spunti per la mitigazione delle problematiche di gestione dei sedimenti nella portualità turistica
Lucio Sabbadini - Maritime Technology Cluster FVG

Applicazioni industriali di tecnologie innovative per la gestione dei sedimenti in ambito costiero e portuale
Giovanni Preda - Trevi SpA, Marco Pellegrini - DIN Università di Bologna

Sinergie a livello tecnico e istituzionale nella gestione di un litorale: il caso di foce Tagliamento
Massimo Tondello, HS Marine Srl

Riutilizzo dei Sedimenti di Dragaggio: Il Caso Studio "Marina Sveva" – Italia
Marco Marinelli, Ingegneri marittimi, consulenti tecnici della Marina Sveva

Porto di Marina di Carrara: la gestione dei sedimenti dragati in ambito portuale
Ivano Melito, Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale

Domande/risposte (15-20 minuti) Spazio interazione con il pubblico

Sessione 3 Risorsa, problema, opportunità: gestione dei sedimenti nei bacini artificiali e lungo corsi d’acqua.

14.20 - 15.20 - Moderatore: Paolo Lupino - ex TNEC, Associazione Beachmed

Stato dell’arte sugli aspetti normativi per la gestione e movimentazione dei sedimenti nei bacini artificiali
Rosanna Laraia - CTS Ecomondo

La dimensione del problema sedimenti nei grandi invasi, criticità ed esempi di gestione, casi studio
Rosella Caruana, Giovanni La Barbera – ITCOLD

Tecniche di de-sedimentazione continua per serbatoi di centrali idroelettriche
Giuseppe Tomaselli​, Enel Green Power

La gestione dei sedimenti lungo i corsi d’acqua ai fini del ripascimento costiero, fra opportunità e ottemperanze normative
Luigi Diotallevi, Giorgio Filomena - TNEC, Regione Marche

Domande/risposte (15-20 minuti) Spazio interazione con il pubblico,

Sessione 4 – Aspetti multidisciplinari della gestione dei sedimenti costieri per una crescita Crescita Blu sostenibile

15.20-17.00 Moderatore: Lorenzo Cappietti - GNRAC, Univesità di Firenze

LOOP-Ports: network ed esperienze di economia circolare nei porti europei
Nicolas Greggio, Diego Marazza Università di Bologna, CIRSA

ECOMAP - INTERREG Italy-Croatia: caratterizzazione dei sedimenti di spiagge e marina
Elena Marrocchino, Università di Ferrara – DFST

Valutazione critica dei metodi di lavaggio per la bonifica di metalli pesanti di sedimenti dragati
Francesco Cardellicchio, Università di Salerno – GNRAC

Blue economy growth: il ruolo del settore trasporti marittimi
Elisabetta Venezia, University of Bari – DEF

Applicazione e gestione del D.M. 173/2016. L'esperienza della Regione Toscana
Alessandro Bini Regione Toscana - Settore Genio Civile Valdarno Inferiore – GNRAC

Sistemazione e rinaturalizzazione delle difese litoranee in Comune di Capoterra
Alessandro Lai, SarLand Srl

Domande/risposte (30-40 minuti) Spazio interazione con il pubblico

17.00-17.20 Conclusioni