Programma
  • Mercoledì 27 Ottobre 2021
  • 10:30 - 13:00
  • Memo
  • Sala Diotallevi 1 Hall Sud
  • italiano
  • inglese

A cura di: Utilitalia, Comitato Tecnico Scientifico Ecomondo

Una buona raccolta differenziata (in termini quantitativi e qualitativi) e un’adeguata dotazione di impianti di riciclo, recupero e smaltimento, sono condizioni assolutamente necessarie ma non sufficienti a chiudere il ciclo della gestione dei rifiuti. Il “cerchio”, infatti, si chiude solo con la re-immissione nei cicli di produzione delle risorse materiali ed energetiche presenti nei rifiuti. Senza un’adeguata domanda di materie prime seconde e prodotti ottenuti dal recupero dei rifiuti, la transizione all’economia circolare rischia di non compiersi, compromettendo il grande sforzo di trasformazione dell’industria nazionale. Il convegno si propone di illustrare e discutere con alcuni dei principali protagonisti della transizione ecologica nazionale alcune proposte innovative di sostegno alla domanda di materie prime seconde e dei prodotti ottenuti dal recupero dei rifiuti, attraverso l’adozione di strumenti e misure economiche incentivanti.

Presidente di sessione
Alberto Ferro, Coordinatore Commissione raccolta differenziata e riciclaggio – Utilitalia

Programma

10.30 Introduzione e coordinamento a cura del Presidente di sessione

La posizione delle imprese di gestione dei rifiuti
Pietro Antonio D’Alema, Direttore Generale Silea S.p.A.
Ennio Scridel, AD Metal Recycling Venice

Esempi e proposte di meccanismi e misure di incentivazione
Luca Barberis, Responsabile Direzione Efficienza Energica e Sviluppo Sostenibile
Claudia Brunori, Enea
Società Advisor (certificati di economia circolare)

Il punto di vista della Commissione Europea
Mattia Pellegrini, Capo Unità DG-ENVI Commissione Europea 

12.00 Tavola rotonda
Luca Mariotto, Direttore Settore Ambiente Utilitalia
Paolo Barberi, Presidente UNICIRCULAR
Ilde Gaudiello, Dirigente Divisioni III e IV DG ECi, Ministero della Transizione Ecologica
Luca Ruini, Presidente CONAI

12.40 Conclusioni
Filippo Brandolini, Vice Presidente Utilitalia