Programma
  • Mercoledì 6 Novembre 2019
  • 09:00 - 13:00
  • Memo
  • Sala Noce Pad A6

A cura di Legambiente

 

La partecipazione sarà garantita ai primi 40 iscritti. 

Per iscriversi inviare mail a appaltiverdi@legambiente.it

Gli argomenti trattati saranno inizialmente utili a una breve introduzione per inquadrare il Green public procurement (GPP) nel contesto europeo. Verrà poi analizzato il ruolo degli appalti pubblici come strumento per la transizione ecologica dell’economia. Verrà, inoltre, approfondito il processo di elaborazione dei Criteri Ambientali Minimi (Cam), le categorie merceologiche, le etichette ambientali e le modalità di verifica dei requisiti ambientali richiesti dai Cam. Infine, verranno analizzati gli articoli del codice dei contratti pubblici che introducono il Gpp e che regolamentano le modalità di attuazione, tenendo conto degli orientamenti della giurisprudenza.

 

Presidenti di Sessione

Marco Mancini, Legambiente Osservatorio Appalti Verdi 

Silvano Falocco, Direttore della Fondazione Ecosistemi

 

Programma

 

9.00 Registrazione dei partecipanti

 

9.30 Il Green public procurement: dalle politiche europee al quadro normativo italiano
Silvano Falocco, Direttore della Fondazione Ecosistemi

 

10.00 L’attività dell’Osservatorio Appalti verdi
Marco Mancini, direzione nazionale Legambiente, Osservatorio Appalti verdi

Diffusione del green public procurement tra necessità formative e criticità operative. L'esperienza della Regione Emilia Romagna e delle rete partner Progetto Prepair
Marco Ottolenghi ART-ER Emilia Romagna  

L’applicazione dei Criteri ambientali minimi (Cam) negli acquisti pubblici
A cura di Legambiente e Fondazione Ecosistemi “Obblighi normativi, specifiche, tecniche, clausole contrattuali e criteri di aggiudicazione”

 

12.30 Discussione e chiusura dei lavori