Comitato Scientifico

Luigi Scordamaglia è Amministratore Delegato di INALCA S.p.A., società leader in Europa nel settore delle carni bovine e della distribuzione alimentare con 2,1 miliardi di Euro di fatturato, operante con impianti di produzione e piattaforme logistico-distributive in 10 Paesi extra-UE (compresi Russia ed Africa) e 6000 dipendenti.

Riveste, inoltre, altre posizioni, tra cui:

-  Presidente  Associazione Filiera Italia che riunisce i principali brand dell’industria alimentare italiana con l’eccellenza della produzione agricola rappresentata da Coldiretti:

- Presidente di FEDERALIMENTARE,mandato 2015-2018, Federazione dell’Industria Alimentare Italiana;

- Presidente del Cluster Agrifood, l’organo di governo italiano tra le istituzioni pubbliche , universita’ e imprese private per la ricerca nel settore agro-alimentare ;

- Membro del Consiglio Nazionale per la Cooperazione allo Sviluppo – CNCS del MAECI;

-Consigliere di Amministrazione dell’AGENZIA per la PROMOZIONE all’ESTERO l’INTERNAZIONALIZZAZIONE delle IMPRESE ITALIANE  (ex ICE);

 -Membro dell'Executive Board del Business Forum Italia-Cina;

-Vice Presidente della Camera di   Commercio Italo-Russa CCIR;

- Membro dell’European Food & Agrobusiness Advisory Board di RABOBANK;

- Membro del Comitato per le Relazioni Industriali, del Comitato tecnico per l’Europa e del Comitato strategico per l’internazionalizzazione in CONFINDUSTRIA;

- Vice Presidente Esecutivo di ASSOCARNI, associazione dell'industria italiana delle carni;

- Coordinatore dell'Osservatorio Internazionale sull'Italian Sounding Alimentare.

È laureato in Scienze Veterinarie presso l’Università di Perugia dove ha conseguito il Dottorato di ricerca su “Sviluppo, igiene, salubrità e qualità delle produzioni animali”.

Ha conseguito inoltre il diploma di specializzazione in “Ispezione degli Alimenti” presso l’Università di Torino.

Ha conseguito il Master in” Finanza Aziendale e Controllo di Gestione” presso la Facoltà di Economia dell’Università di Modena.

Conferimento  onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana.

Accademico onorario dell'Accademia Italiana della Cucina.

Torna al Comitato Scientifico