Palinsesto Convegnistico
  • Venerdì 10 Novembre 2023
  • 09:30 - 11:45
  • Memo
  • Sala Neri 2 Hall Sud
  • italiano
  • a cura di Comitato Tecnico Scientifico di Ecomondo & Direzione Generale Economia Circolare del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica

Gli acquisti pubblici verdi (GPP-Green Public Procurement, in inglese), ossia gli “acquisti verdi della pubblica amministrazione”, si sono affermati come una delle principali politiche con effetto leva per la transizione ecologica verso un’economia più circolare.

La principale novità in tema di GPP, in Italia, riguarda l'evoluzione normativa che ha portato, fin dal codice appalti del 2017 a rendere obbligatoria la sua applicazione, confermata anche nell'ultimo Codice dei contratti pubblici, con l'articolo 57 comma 2 del decreto legislativo 31 marzo 2023, n. 36.

L'obbligo di integrare i Criteri Ambientali Minimi (CAM) nelle gare di appalto, da una parte stimola le Pubbliche amministrazioni ad acquisire prodotti e servizi con migliori prestazioni ambientali lungo il ciclo di vita, dall’altro orienta il settore produttivo verso modelli di produzione più innovativi ed efficienti sotto il profilo ambientale e sociale.
L'applicazione dei CAM ha carattere trasversale, in quanto coinvolge settori della Pubblica amministrazione che tradizionalmente non integrano considerazioni o prescrizioni ambientali ma che possono incidere notevolmente sulle performance ambientali dell’ente, quali i trasporti, le infrastrutture e l’edilizia, e può contribuire a raggiungere obiettivi di sostenibilità sociale e di politica industriale, oltre che di sostenibilità ambientale, concorrendo al raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030 e della più recente pianificazione strategica in tema di economia circolare e di decarbonizzazione.

L'applicazione dei CAM è, inoltre, strettamente collegata al rispetto del principio DNSH, alla base del Regolamento UE sulla tassonomia, fondamentale per l’accesso alle risorse stanziate per il PNRR. Il seminario rappresenta un’occasione per un aggiornamento sui contenuti dei CAM recentemente pubblicati e in via di pubblicazione, con l’obiettivo di informare e orientare gli addetti ai lavori.

Programma

Moderatore:
Sergio Saporetti, Funzionario tecnico della Direzione Generale Economia Circolare del Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica

9.30-9.35 Introduzione e saluti
Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica

9.35-10.00 Appalti e sostenibilità nel nuovo codice degli appalti
Prof. Leonardo Salvemini, Senior Advisor, AT Sogesid - Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica

10.00-10.30 Piano d’azione nazionale per il Green Public Procurement e i Criteri ambientali minimi.
Dr.ssa Alessandra Mascioli, tecnologo CNR presso Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica, Direzione Generale per l’economia Circolare
Dr Sergio Saporetti, funzionario tecnico Direzione Generale Economia Circolare del Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica

10.30-10.45 La Guida operativa per il rispetto dei principi DNSH. Aggiornamenti e stato di attuazione.
Dr.ssa Francesca Cappiello, dirigente Unità di missione NG-EU della Ragioneria dello Stato, Ministero economia e Finanze

10.45-11.00 L’importanza della normazione per i CAM
Dr.ssa Viviana Buscemi, Technical Project Manager Area Ambiente, energia, beni di consumo e materiali, UNI

11.00-11.15 Il ruolo delle certificazioni
Daniele D’Amino, funzionario tecnico area ambiente, Dipartimento Certificazione e Ispezione. ACCREDIA – L’Ente Italiano di Accreditamento

11.15-11.45 Strumenti e progetti a supporto dell’attuazione dei CAM: LCA, Certificazioni e Formazione
Dr.ssa Michela Esposito, AT Sogesid presso Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica, Direzione Generale Economia Circolare
Dott.ssa Silvia Andreuzzi, responsabile del progetto di formazione a distanza per CAM ed EoW

Conclusioni a cura del Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica