Ecomondo

Favoriamo la cooperazione tra pubblico e privato per una migliore crescita sostenibile del pianeta

Siamo l’appuntamento di riferimento nell’area euro-mediterranea per i nuovi modelli di economia circolare. Per questo motivo rappresentiamo la piazza di incontro, confronto e networking per le principali imprese nazionali e internazionali, i rappresentanti dei Governi le istituzioni e gli operatori del settore pubblico.

Aiutiamo le aziende a diventare leader mondiali nell’innovazione, favorendo lo sviluppo di un ecosistema imprenditoriale innovativo e sostenibile e aiutiamo i Paesi a progettare piani di sviluppo sostenibili.

Presidiamo tutta la filiera dell’economia circolare, dal recupero di materia prima ed energia allo sviluppo sostenibile

Favoriamo il networking internazionale e la crescita delle aziende sui mercati di tutto il mondo

Workshop, convegni, speed date tra domanda e offerta.

Sono numerose le occasioni per permettono a tutti i protagonisti della green&circular economy di incontrarsi in fiera e di progettare il futuro.


Gli Stati Generali della Green Economy: oltre 7.500 stakeholders dell'economia green

Ogni anno a Ecomondo si svolgono “Gli Stati Generali della Green Economy”, l’appuntamento annuale della green economy italiana, un processo di elaborazione strategica, aperta e partecipata che vede il coinvolgimento dei principali stakeholder della green economy italiana.

Sono promossi dal Consiglio Nazionale della Green Economy - formato da 66 organizzazioni di imprese - in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente, diventato il punto di riferimento per migliaia di imprese, e non solo, coinvolgendo tra il 2012 e il 2018 più di 7.500 stakeholder.

Nell’ultima edizione degli Stati Generali si sono svolte 7 tra conferenze e sessioni - sia plenarie che di approfondimento e consultazione - sui temi di maggiore attualità. Tra questi: il Piano nazionale Energia e Clima, il recepimento delle direttive europee su rifiuti e circular economy, le green city, la mobilità elettrica e condivisa e la politica agricola comune.

La partecipazione è stata da record, con circa 3500 iscritti, 500 giornalisti e 80 speaker, tra cui rappresentanti di governo, parlamento, istituzioni, aziende e organizzazioni internazionali.  


Scopri di più


 

Scarica gli atti dei convegni!
Consulta il programma e cerca gli appuntamenti contrassegnati con il simbolo della graffetta.

Registrati e procedi al download