Programma
  • Venerdì 10 Novembre 2017
  • 09:30 - 13:00
  • Memo
  • Sala Diotallevi 1 Hall Sud

A cura di ATIA-ISWA Italia

ATIAISWA Italia organizza un dibattito aperto nel quale confrontare esperienza ed innovazione per favorire l’obiettivo di una economia sostenibile. Appare sempre più evidente che questi grandi temi non possono esse trattati con una visione parziale e settori diversi fra loro devono trovare il giusto spazio di confronto in quanto accomunati da una visione ambientale dello sviluppo. Gestione dell’energia, dei rifiuti, delle acque reflue, delle arie residue, problematiche sulla sicurezza, sulla qualità, sulle garanzie finanziarie e sulla gestione delle commesse pubbliche devono trovare la giusta sinergia in un quadro che riesca a coniugare le esperienze del passato e del presente con le spinte dell’innovazione, passaggio indispensabile per tracciare le linee dello sviluppo anche attraverso la partecipazione degli innovatori del futuro.

Al termine del dibattito verrà effettuata la premiazione delle idee innovative più significative che ATIA-ISWA ITALIA ha selezionato nel corso del 2017.

 

Programma

9.30 Registrazione Partecipanti

 

Saluti

ATIA-ISWA Italia

FISE ASSOMBIENTE

UTILITALIA

 

Intervengono:

Il fine vita della plastica

Mario Malinconico, Responsabile del laboratorio di ricerca dell'Istituto polimeri compositi e biomateriali del CNR- Napoli

L’ Innovazione nella nautica

Antimo Di Martino,  Delegato ai temi ambientali e alla sostenibilità - UCINA CONFINDUSTRIA NAUTICA

Bioplastiche dai rifiuti: produzione di poliidrossialcanoati dalla frazione organica dei rifiuti urbani

Bianca Colombo, Gruppo Ricicla lab. - Università degli Studi di Milano

 

Premiazione delle idee innovative più significative selezionate dai componenti la Commissione ATIA-ISWA ITALIA 2017

Francesco Lombardi, Ingegneria Sanitaria Ambientale  l'Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Piero Sirini, Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale FIRENZE

Fabio Fava, Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali Università di Bologna

Paola Ficco, Giurista Ambientale

Marco Casagni, Responsabile dell'Unità Trasferimento Tecnologico ENEA Bologna