Programma
  • Venerdì 10 Novembre 2017
  • 10:00 - 14:00
  • Memo
  • Sala Ravezzi 1 Hall Sud

A cura di: Legambiente, Comitato Tecnico Scientifico Ecomondo, Enea, Università di Bologna, Università di Siena, Cluster Blue Growth, Sustainable Development Solutions Network (SDSN)

Coorganizzatore: Ordine Ingegneri di Rimini

Accreditato 3 CFP dall’Ordine degli Ingegneri

I rifiuti marini stanno diventando un serio problema per il Mediterraneo, una minaccia sia per gli ecosistemi che lo caratterizzano sia per l’economia delle popolazioni che da esso dipendono. Un problema esacerbato dagli scambi limitati del bacino con gli altri oceani, dall’elevata densità abitativa delle sue coste con un turismo molto sviluppato, e dal passaggio del 30% del traffico marittimo mondiale, come dichiarato dall’UNEP nel 2015.

La presenza di tali quantità di rifiuti marini, soprattutto della plastica che ne rappresenta tra l’80 e il 90 %, ha influenza diretta sulla produttività del mare. Considerando anche la crescita demografica cui andiamo incontro nei prossimi anni è necessario un cambiamento di rotta. Questa conferenza internazionale metterà a confronto enti di ricerca, istituzioni, aziende e associazioni su uno dei pilastri delle politiche europee e mondiali per la salvaguardia dei mari e degli oceani. Una prima sessione tecnica darà il quadro della presenza e della dispersione dei rifiuti marini nel Mediterraneo: i macro rifiuti galleggianti, le micro particelle ingerite dalle creature che lo abitano, gli apporti dai corsi d’acqua interni. La seconda sessione vuole fare un focus sulla plastica, che ad oggi rappresenta la tipologia di rifiuto maggiormente presente in mare e lungo le coste. Aziende, Consorzi di filiera e associazioni di categoria a confronto per discutere della strategia da mettere in campo.

 

Programma

On. Silvia Velo, Sottosegretario Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (TBC)

 

Presidenti di sessione

Stefano Ciafani, Direttore Generale di Legambiente

Fabio Fava, Università di Bologna e Bluemed Initiative Strategic Board

 

Sessione I - Marine litter nel mar Mediterraneo, ricerca scientifica e dati

 

Impatto del Marine Litter sulla Biodiversità del Mediterraneo

Cristina Fossi, Università di Siena

Plastica e microplastiche nel Mar Mediterraneo: distribuzione, impatti e prospettive

François Galgani, IFREMER (Istituto Francese di ricerca per lo sfruttamento del mare)

La biodegradazione delle materie plastiche e delle microplastiche può essere considerata una soluzione efficace per i rifiuti marini?

Nicolas Kalogerakis, Università Tecnica di Creta TUC

Caratterizzazione e riciclo dei rifiuti spiaggiati

Loris Pietrelli, Enea

La citizen science contro il Marine Litter: tra ricerca scientifica e sensibilizzazione

Giorgio Zampetti, Legambiente

 

Sessione II - Il contributo delle aziende per ridurre l’inquinamento da plastica in mare e sulle coste

 

Intervengono:

Giulio Bonazzi, Presidente Aquafill S.p.A.

Angelo Bonsignori, direttore IPPR (Istituto per la Promozione delle Plastiche da Riciclo)

Antonello Ciotti, Presidente Corepla

Francesco Degli Innocenti, Assobioplastiche/Novamont S.p.A.

Giuseppe Riva, Direttore Plasticseurope Italy

 

 

E’ prevista la traduzione simultanea italiano-inglese

 

INFO PER L’ISCRIZIONE:

 

QUOTA D’ISCRIZIONE

L’evento è gratuito

 

MODALITA’ D’ISCRIZIONE

L’iscrizione può essere effettuata esclusivamente tramite il sito dell’Associazione Congenia, al

seguente indirizzo: www.associazionecongenia.it

- Entrare nella sezione “Corsi”;

- Scegliere "modulo iscrizione"

-Selezionare dal menu a tendina "evento" il codice del seminario in oggetto (AC17.49)

- Compilare con cura tutti i campi del form