Programma
  • Mercoledì 8 Novembre 2017
  • 14:00 - 17:00
  • Memo
  • Sala Ravezzi 1 Hall Sud

a cura di ISPRA - Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale  e Comitato Tecnico Scientifico Ecomondo  

L’entrata in vigore del  DM 24 giugno 2015 che ha modificato il DM 27 settembre 2010 relativo alla definizione dei criteri di ammissibilità dei rifiuti in discarica, nonché l’attuazione dell’art. 48 della legge 221/2015 (Green economy), che attraverso l’integrazione dell’art. 7 del d.lgs. n. 36/2003 ha affidato all’ISPRA il compito di individuare i criteri tecnici per stabilire quando il trattamento non è necessario ai fini dello smaltimento dei rifiuti in discarica hanno modificato il quadro di riferimento. Il seminario fornisce l’occasione per discutere il confine tra i criteri di ammissibilità dei rifiuti in discarica ed i criteri tecnici emanati dall’ISPRA e si propone di favorire un confronto fra Autorità competenti e Operatori ed Autorità di controllo sul tema. 

Targeted Audience: Imprese che producono e che gestiscono rifiuti e Pubblica Amministrazione

 

Presidente di sessione

Rosanna Laraia, ISPRA - Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale  

 

Programma

14.00-14.20 Le linee guida dell’ISPRA

Valeria Frittelloni, Responsabile Area Normativa e Tecnologie del Centro nazionale sul ciclo dei rifiuti, ISPRA - Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale  

14.20-14.40 La circolare del Ministero dell’Ambiente

Marcello Cecchetti, Capo Ufficio Legislativo, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (TBC)

14.40-15.00 La deliberazione della giunta regionale 20/12/2016 N. 1208 - Attività di trattamento sui rifiuti preliminari al conferimento in discarica. Aggiornamento e modifica delle Linee giuda regionali alla luce dei Criteri Tecnici approvati da Ispra ai sensi dell’art. 7 del D.Lgs. 36/2003

Cecilia Brescianini, Vice direttore generale Ambiente - Regione Liguria, Marco Lupo, Direttore Generale ARPA Lazio – Le attività di controllo 

 Il punto di vista degli operatori

  • Confindustria (TBC)
  • Sergio Baroni, Utilitalia
  • Federico Poli, Fise Assombiente

 

Discussione e conclusioni

Sen. Laura Puppato , Commissione Bicamerale d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti